Per estetica e salute, il TNT Medical Grade

02 Ottobre 2015 - 12.33.48

Nastrini in tessuto non tessutoIl tessuto non tessuto è utilizzato in misura massiccia all'interno degli ospedali e dei centri estetici sotto forma di camici, kimoni, mantelline, mascherine, protezioni per scarpe, cuffie e quant'altro – tutti articoli, generalmente monouso, che chi lavora in questi ambienti ha ben presente.

Il tessuto non tessuto da utilizzare per la fabbricazione di questi articoli non può essere, però, dello stesso tipo di quello usato per impieghi meno sensibili: deve essere un TNT Medical Grade.
La definizione del materiale Medical Grade è comune all'interno delle circolari e dei manuali operativi di ospedali e cliniche. Spesso se ne parla in relazione alla carta, ma il concetto si applica anche agli altri materiali.

Fra le caratteristiche principali, in linguaggio tecnico si parla di efficienza di filtrazione batterica, un concetto di per sé sufficientemente chiaro nella sostanza, che deve però combinarsi anche ad un certo grado di comfort per chi utilizza il prodotto - una mascherina totalmente impermeabile, che non fa passare agenti patogeni ma non lascia neppure respirare, ad esempio, non è certo una soluzione auspicabile.

Qui di seguito riassumiamo le principali caratteristiche di un TNT Medical Grade, senza alcuna pretesa di completezza ma solo per mettere l'accento su quanto siano importanti la sicurezza e la qualità dei materiali da utilizzare nei luoghi dove deve essere tutelata la nostra salute.

Un TNT Medical Grade deve, rigorosamente, avere queste caratteristiche:

  • nella sua fabbricazione non si devono impiegare materiali riciclati o fibre di recupero in alcuna forma;
  • non devono essere utilizzati coloranti nelle fasi finali della lavorazione, sul velo di nontessuto già formato: la colorazione deve essere stata inserita nella fase produttiva iniziale direttamente nelle fibre utilizzate per la formazione del velo, ed esclusivamente con sostanze non tossiche ed anallergiche;
  • il TNT Medical Grade non deve essere permeabile ai liquidi;
  • il materiale deve essere traspirante all'aria quando deve essere utilizzato per abbigliamento o mascherine.
  • Come sopra ricordato, deve avere un buon grado di efficienza di filtrazione batterica.

Riuscire a combinare queste caratteristiche tecnicamente complesse con un basso costo di produzione è uno dei grandi risultati ottenuti dalla ricerca sui materiali in genere - e sui tessuti non tessuti in particolare.

 

di Gabriella Poggiali